Maccheroncini allo zafferano

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

In una casseruola bassa e molto larga, o in un ampio tegame a pareti non troppo basse, stemperate lo zafferano con poca acqua fredda; poi aggiungete altra acqua fredda, tanto ad averne uno strato alto un dito.

Portatela a bollore su fiamma vivace e intanto mettete al fuoco un’altra pentola contenente circa mezzo litro d’acqua.

Quando l’acqua allo zafferano bolle, versatevi i maccheroncini, salateli e proseguite la cottura a fiamma moderata, mescolando molto spesso e aggiungendo, ma mano che occorre, altra acqua presa dalla seconda pentola. Regolatevi però in modo che, quando i maccheroncini saranno cotti, in fondo alla loro casseruola rimangano solo tre-quattro cucchiai di sugo.

Quando i maccheroncini sono cotti, toglietevi dal fuoco, unite il burro tagliato a pezzettini, mescolate per scioglierlo e servite.

Avvertenze e varianti: se non scegliete una pasta in cottura abbastanza rapida, può darsi che vi occorreranno più di 10 minuti; rimane però una ricetta veloce, perché è molto abbreviato il tempo per l’ebollizione dell’acqua.

Potete sostituire i maccheroncini con altra pasta corta. Quando la cottura sta per finire, potete bagnare i maccheroncini con panna invece che con acqua. Potete condire anche con un po’ di parmigiano grattugiato, aggiungendolo insieme con il burro o cospargendone la pasta dopo.

Potete sostituire lo zafferano con curry.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 2 bustine di zafferano
  • 300 gr. di maccheroncini piccoli, con pareti sottili
  • sale
  • 50 gr. di burro

Gnocchi con fontina

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Mettete al fuoco, in una pentola ampia e bassa, 2 lt. circa di acqua salata. Accendete il forno al massimo.

Con il pezzetto di burro ungete il fondo di un recipiente basso che possa andare in forno e comparire in tavola.

Appena l’acqua bolle versatevi di gnocchi; cuoceteli a ebollizione moderata per 3 minuti circa, o finché vengono a galla.

Man mano che vengono a galla scolateli con una schiumarola, sgocciolandoli bene, e passateli nel recipiente in forno.

Cospargeteli col parmigiano grattugiato, poi con la panna e infine coprite con le fette di fontina.

Mettete in forno per circa 3 minuti o finché la fontina e fusa.

Servite caldissimo, nel recipiente usato per il passaggio in forno.

RICETTA PER 2-3 PERSONE

Ingredienti

  • sale
  • 1 pezzetto di burro
  • 400 gr. di gnocchi di patate
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 5 cucchiai di panna
  • 120 gr di fontina tagliata in fettine sottili dal salumiere

Crema di Mandorle

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Riunite i tuorli e tre cucchiai di latte in fondo ad una zuppiera e mescolate bene.

Macinate finissime le mandorle con uno strumento elettrico: macinino, frullatore potente, macinatutto.

Versatele in una casseruola e mescolando aggiungete un po’ per volta il latte rimanente.

Mettete la casseruola sul fuoco moderato, salate e portati fino al punto di bollore mescolando quasi senza interruzione e, quando il latte caldo, sciogliendovi l’estratto di carne.

Quando l’ebollizione sta per spiccare, togliete la crema dal fuoco e versatela in zuppiera, un po’ per volta e mescolando bene perché i tuorli non facciano grossi grumi.

Varianti: potete sostituire un quarto di latte con altrettanta acqua oppure, se volete una crema più densa e ricca, con panna liquida.

PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 3 tuorli
  • 3/4 di litro di latte
  • 150 gr. di mandorle sbucciate e pelate (si trovano in vendita già pronte)
  • sale
  • 1/2 cucchiaino di estratto di carne

Crema di Cavolfiore

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Mettete al fuoco tre quarti di litro d’acqua salata.

Intanto che si scalda, mondate il cavolfiore prendendone solo le cimette con un piccolissimo pezzo di gambo (non gettate il resto, da cui potrete ricavare parti buone per una minestra di verdure miste) e dividendo bene le cimette, in modo da non avere pezzi troppo grossi.

Lavatele tuffandole in acqua fredda abbondante, scolatele e unitele all’acqua salata. Cuocete a ebollizione leggera finché, pungendole, le sentite morbide ma non sfatte, cioè per sette minuti circa.

Intanto riunite in un piatto fondo il burro e la farina e schiacciatele insieme con una forchetta, sinché la farina è assorbita dal burro. Appena questo impasto è pronto, mescolatelo all’acqua in cui sta cuocendo il cavolo fiore.

Quando le cimette sono morbide, frullatele con tutta l’acqua di cottura e, fuori del fuoco, mescolate al frullato il parmigiano.

Servite cospargendo la superficie con noce moscata grattugiata.

Variante: potete sostituire la noce moscata con prezzemolo tritato.

PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • sale
  • 1 cavolfiore pesante 700-800 gr.
  • 40 gr. di burro
  • 2 cucchiai di farina
  • 2-3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • abbondante noce moscata grattugiata

Crema d’avocado al salmone affumicato

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Pelate gli avocado (con un coltellino, come fareste per esempio con una mela o una patata) e tagliateli a grossi pezzi gettando i noccioli.

Immediatamente frullateli insieme con il succo dei limoni, sale e un mezzo litro d’acqua.

Tagliate la fettina di salmone al filettino sottili.

Per servire, accomodate la crema in una zuppiera, o in piatti fondi o zuppierine individuali, guarnite al centro con i filettini di salmone.

PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • il succo di 2 grossi limoni
  • 2 grossi avocado
  • sale
  • 1 fettina (40 gr. circa) di salmone affumicato