Maccheroncini allo zafferano

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

In una casseruola bassa e molto larga, o in un ampio tegame a pareti non troppo basse, stemperate lo zafferano con poca acqua fredda; poi aggiungete altra acqua fredda, tanto ad averne uno strato alto un dito.

Portatela a bollore su fiamma vivace e intanto mettete al fuoco un’altra pentola contenente circa mezzo litro d’acqua.

Quando l’acqua allo zafferano bolle, versatevi i maccheroncini, salateli e proseguite la cottura a fiamma moderata, mescolando molto spesso e aggiungendo, ma mano che occorre, altra acqua presa dalla seconda pentola. Regolatevi però in modo che, quando i maccheroncini saranno cotti, in fondo alla loro casseruola rimangano solo tre-quattro cucchiai di sugo.

Quando i maccheroncini sono cotti, toglietevi dal fuoco, unite il burro tagliato a pezzettini, mescolate per scioglierlo e servite.

Avvertenze e varianti: se non scegliete una pasta in cottura abbastanza rapida, può darsi che vi occorreranno più di 10 minuti; rimane però una ricetta veloce, perché è molto abbreviato il tempo per l’ebollizione dell’acqua.

Potete sostituire i maccheroncini con altra pasta corta. Quando la cottura sta per finire, potete bagnare i maccheroncini con panna invece che con acqua. Potete condire anche con un po’ di parmigiano grattugiato, aggiungendolo insieme con il burro o cospargendone la pasta dopo.

Potete sostituire lo zafferano con curry.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 2 bustine di zafferano
  • 300 gr. di maccheroncini piccoli, con pareti sottili
  • sale
  • 50 gr. di burro

Coppa con avocado 

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Pelate a vivo il pompelmo: con un coltello seghettato, o almeno bene affilato, togliete oltre alla scorsa anche la pellicina semi trasparente che copre gli spicchi sulla circonferenza del frutto.

Tenendovi sopra una terrina, pelate a vivo anche gli spicchi, introducendo la lama di un coltellino tra la colpa di ogni spicchio e la pellicola che lo divide da quello vicino (l’operazione è molto più facile e rapida di quel che sembra dalla descrizione), e facendo cadere man mano gli spicchi pelati nella terrina.

Ripetere per l’arancia.

Tagliate l’avocado in 4 per il lungo eliminando il nocciolo, pelate gli spicchi, tagliateli per il largo in fette piuttosto alte. Uniteli agli spicchi di pompelmo e d’arancia, cospargete con poco sale, se vi piace unite l’olio e mescolate subito, delicatamente.

Servite in grossi calici o, in mancanza, in coppette da macedonia.

Variante: eliminando sale e olio e aggiungendo un paio di cucchiai di zucchero, potete servire come dessert.

RICETTA PER 3 PERSONE

Ingredienti

  • 1 grosso pompelmo
  • 1 grossa arancia
  • 1 grosso avocado
  • sale
  • facoltativi 1-2 cucchiai d’olio

Avocado con gelatina di frutta

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Lavate e asciugate gli avocado.

Tagliateli a metà nel senso della lunghezza, estraete i grossi noccioli e accomodate i mezzi avocado in un piatto di portata.

Riempite gli incavi lasciati dai noccioli con gelatina di frutta e immediatamente servite, portarlo in tavola altra gelatina.

Avvertenze e varianti: i mezzi avocado vanno serviti subito, altrimenti la parte tagliata annerisce.

La polpa si mangia scavandola con un cucchiaino o un cucchiaio da dessert e aggiungendo, se piace, altra gelatina.

A quest’ultima potete mescolare, prima di distribuirla negli incavi, un poco di liquore, come rum, kirsch, maraschino.

RICETTA PER 2-4 PERSONE

Ingredienti

  • 2 avocado
  • 10-12 cucchiai di una gelatina di frutta rossa (ribes o lampone o ciliegia o fragola)

Broccoletti alle mandorle

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

In una pentola, portate a bollore 1 litro abbondante d’acqua salata.

Mentre l’acqua si scalda, preparate i broccoletti: tagliate le teste lasciandovi attaccati 4 cm circa di gambo e tagliando in due o in quattro per il lungo i gambi più grossi. Staccate le cimette fiorite più sotto, se ce ne sono. (Mettere da parte il resto: potete conservarli in frigorifero per qualche giorno e utilizzarlo, quando avrete un po’ più di tempo a disposizione, in una minestra di verdure miste).

Lavate teste e cimette in abbondante acqua fredda; sgocciolatele.

Gettatele nell’acqua a bollore e cuocetele a ebollizione moderata per cinque minuti.

Mentre cuociono, con un coltellino tagliate le mandorle a fettine sottili per il lungo, parallelamente alle facce più larghe.

Sciogliete il burro su fiamma moderatamente vivace in una casseruola, unite le mandorle e cuocete su fiamma moderata per un paio di minuti o finché il burro ha preso un po’ di colore (ma badate che non bruci).

Unite all’insieme di burro e mandorle un poco di sale, strizzatevi il succo di limone e versate sui broccoletti appena scolati e accomodati in un piatto.

Avvertenze: potete usare mandorle tostate e salate, senza aggiungere altro sale.

Con un po’ di fortuna, in una buona drogheria potete trovare mandorle già tagliate a fettine.

RICETTA PER 1-2 PERSONE

Ingredienti

  • 2 teste di broccoletti piuttosto grosse (il peso netto, quando le avrete divise dal resto delle piantine, dovrà aggirarsi sui 200 gr.)
  • sale
  • 30 gr. di burro
  • 6-8 mandorle pelate, tostate o no tostate a piacere
  • il succo di 1/4 di limone

Bistecchine a la minute

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Fate schiumare metà del burro in una grande padella. Quando comincia a scurire, adagiatevi le bistecchine e cuocete su fiamma vivace, badando però che il burro non bruci, un paio di minuti per parte, o quanto occorre perché formino su entrambi i lati una crosticina scura.

Man mano che sono pronte, passatele in un piatto di portata possibilmente caldo, salandole.

Quando sono tutte pronte, mettete in padella il burro rimanente, fatelo schiumare su fiamma vivace; gettatevi il prezzemolo, strizzatevi il limone, mescolate e distribuite subito sulla carne.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 60 gr. di burro
  • 400-500 gr. di bistecchine di manzo (filetto, possibilmente, o polpa tenera) tagliate a uno spessore di mezzo centimetro circa
  • sale
  • 1 cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato
  • 1 limone

Salsa al formaggio

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Appena messa a fuoco l’acqua per la pasta, versate in una casseruola la farina e mescolatevi, poco per volta per non fare grumi, circa metà del latte.

Mettete la casseruola su fiamma moderata e mescolando fate addensare, poi aggiungete un po’ per volta altro latte, quanto ne occorre per ottenere un composto che abbia la consistenza di panna liquida, non troppo densa.

Riducete la fiamma al minimo, unite la noce moscata, il parmigiano, un po’ di sale (non troppo: è saporito il parmigiano). Mescolate bene e lasciate su fiamma minima, mescolando ogni tanto, finché la pasta è cotta, scolata, accomodata in zuppiera e condita con burro.

Versate la salsa sulla pasta, servite.

Variante e avvertenza: insieme con gli altri ingredienti potete aggiungere, un mezzo cucchiaino da caffè di estratto di carne.

Questa salsa, oltre che per la pastasciutta, può servire per verdure bollite e uova in camicia.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 1/2 cucchiaio, leggermente abbondante , di farina
  • 1 bicchiere di latte
  • Una buona grattugiata di noce moscata
  • 6-7 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale
  • 40 gr. di burro

Gnocchi con fontina

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Mettete al fuoco, in una pentola ampia e bassa, 2 lt. circa di acqua salata. Accendete il forno al massimo.

Con il pezzetto di burro ungete il fondo di un recipiente basso che possa andare in forno e comparire in tavola.

Appena l’acqua bolle versatevi di gnocchi; cuoceteli a ebollizione moderata per 3 minuti circa, o finché vengono a galla.

Man mano che vengono a galla scolateli con una schiumarola, sgocciolandoli bene, e passateli nel recipiente in forno.

Cospargeteli col parmigiano grattugiato, poi con la panna e infine coprite con le fette di fontina.

Mettete in forno per circa 3 minuti o finché la fontina e fusa.

Servite caldissimo, nel recipiente usato per il passaggio in forno.

RICETTA PER 2-3 PERSONE

Ingredienti

  • sale
  • 1 pezzetto di burro
  • 400 gr. di gnocchi di patate
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 5 cucchiai di panna
  • 120 gr di fontina tagliata in fettine sottili dal salumiere

Banane della Martinica

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Pelate le banane eliminando anche i filamenti.

Su fiamma vivace fate sciogliere e schiumare il burro in una grande padella.

Appena il burro comincia a prendere il color nocciola, adagiatevi le banane e cuocetele a fiamma moderatamente vivace un minuto circa per parte, o quanto occorre per farle dorare non troppo intensamente.

Cospargetele con lo zucchero, strizzate sopra il succo dell’arancia, distribuite l’uvetta negli spazi liberi sul fondo della padella, bagnate tutto col il rum e cuocete su fiamma moderata (in modo che niente bruci e che alla fine vi rimanga un sughetto denso ma abbondante) per altri 6 minuti circa, girando le banane una volta. Servite ben caldo.

Avvertenze e varianti: per girare le banane senza romperle potrebbero essere utili un paio di molle.

L’uvetta non ha bisogno di essere gonfiata nell’acqua tiepida, come si fa di solito. Se però temete che sia terrosa, datele una sciacquata in acqua fredda.

Potete aggiungere solo metà del rum, per distribuire l’altro in padella alla fine della cottura e infiammarlo.

Potete accompagnare con panna liquida ben fredda.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 4 banane non troppo mature
  • 40 gr. di burro
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1 grossa arancia
  • 4 cucchiai colmi di uvetta secca
  • 6 cucchiai di rum

Ananas ripieno

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Tagliate l’ananas a metà per il lungo (ciuffo di foglie compreso). Con un coltellino da pompelmo svuotate le due metà, badando a non sciupare le scorze.

Mettete la polpa dell’ananas in un piatto e tagliatela a pezzi piuttosto grossi, eliminando i pezzi di torsolo, poi passatela in una ciotola capace, versandovi anche il succo rimasto nel piatto.

Lavate i fragoloni, tuffandoli in abbondante acqua fredda; sgocciolateli, privateli del gambo; tagliando a metà o in pezzi i più grossi, metteteli nella ciotola insieme con l’ananas.

Cospargete con lo zucchero e il succo di limone, mescolate a fondo ma delicatamente e accomodate il tutto nelle due mezze scorze svuotate.

Servite adagiando i due mezzi ananas preferibilmente in un piatto lungo, con i ciuffi di foglie girati verso l’estremità del piatto.

Avvertenze e varianti: se non avete un coltellino da pompelmo, potete svuotare i mezzi ananas con un coltellino qualsiasi, possibilmente seghettato, e poi grattare l’interno delle scorze, per scavarle bene, con un cucchiaio; lasciate però questi frantumi di ananas in fondo alle mezza scorze, per non dare all’insieme un aspetto disordinato. Potete sostituire il succo di limone con un liquore secco.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 1 ananas pesante 1,2 kg circa
  • 150 gr. di fragoloni
  • 2 cucchiai di zucchero
  • il succo di mezzo limone

Ananas con banane

TEMPO DI REALIZZAZIONE : 10 MINUTI

Lasciando le fette di ananas sovrapposte, tagliatele in 6-8 pezzi. Passatele in una grande coppa che possa comparire in tavola.

Pelate le banane eliminando anche i filamenti e tagliatele a fette alte mezzo dito, facendole cadere nella coppa dove è l’ananas.

Unite lo sciroppo, il rum e lo zucchero e mescolate.

Versate su tutta la superficie la panna, senza più mescolare, e infine, con un coltellino, tagliate il cioccolato in piccole schegge, tenendovi sopra la coppa, perché le schegge ricadano dentro e non nei dintorni.

Varianti: la quantità di zucchero si può aumentare. Potete sostituire le schegge di cioccolato con pezzetti di dattero.

RICETTA PER 4 PERSONE

Ingredienti

  • 6-8 fette di ananas in scatola
  • 2 grosse banane
  • 2 cucchiai dello sciroppo dell’ananas
  • 2 cucchiai di rum bianco
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 6-8 cucchiai di panna liquida
  • 40 gr. di cioccolato amaro in tavoletta